Coop e Coopca: Grim, no a lezioni di legalità dalla Lega

“Sarebbe opportuno, e di buon gusto, che la Lega Nord si astenesse dal dare lezioni di legalità”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim, rispondendo alle critiche espresse dai leghisti Massimiliano Fedriga e Barbara Zilli al Pd in merito alla questione Coop e Coopca.

Secondo Grim “la Regione sta lavorando alacremente con ogni strumento a sua disposizione per risolvere un problema complesso, delicato e con origini ben più antiche, con l’obiettivo di salvaguardare società, lavoratori e risparmiatori. Dov’era invece il Carroccio, che è stato al governo del Fvg per cinque anni? Ora – continua Grim – è facile fare propaganda e campagna elettorale, su questa come su altre vicende che toccano da vicino le persone, soffiando sulle difficoltà e sulle preoccupazioni della gente”.

“Comprendiamo – osserva Grim – che il nuovo corso targato Salvini imponga ai vertici del Carroccio, anche in Fvg, l’uso di una propaganda urlata e demagogica contro un Pd forte nei consensi. Ma non dimentichiamo che tutto ciò su cui oggi la Lega strepita, dal sistema delle cooperative alle crisi industriali, fino alla gestione dell’aeroporto, è stato oggetto di cinque anni di governo del centrdestra, nel quale la Lega aveva peso e ampi margini di manovra. Per questo – conclude – dal Carroccio non accettiamo lezioni di buon governo”.

Trieste, 19 novembre 2014

Comunicato stampa

Ufficio stampa Pd Fvg