De Monte visita zone terremotate dell’Emilia

“Per un popolo operoso e dinamico come quello emiliano il dramma del terremoto sarà un’occasione per rimettersi in piedi con ancora più forza e grinta, com’è stato, seppure in tempi e modi diversi, per il Friuli nel 1976”. Lo ha dichiarato oggi a Mirandola (Modena) la sentrice del Pd e candidata alle elezioni europee Isabelle De Monte durante una visita nelle zone dell’Emilia-Romagna colpite dal sisma nel maggio del 2012.

Secondo De Monte “le istituzioni, gli amministratori locali, le forze imprenditoriali e soprattutto i cittadini dell’Emilia hanno dimostrato, sin dai primi giorni dopo il sisma, uno straordinario coraggio e forza di volontà, che ha dato subito i primi frutti. Il lavoro della ricostruzione – ha sottolineato De Monte – è reso ancor più lungo e difficile dalla crisi economica, ma è incessante e capillare. Colgo l’occasione – ha aggiunto – per ricordare e ringraziare ancora, a distanza di due anni, la Protezione civile del Friuli Venezia Giulia, che qui ha dato il suo prezioso contributo”.

“Visitando questi luoghi – ha spiegato De Monte – non posso che provare la commozione e la vicinanza di chi ha vissuto un’esperienza simile nella propria terra. Il terremoto del ’76 è inciso nella storia del Friuli e nella nostra storia: ci ha messo in ginocchio, ma non ci ha annientati, anzi, ci ha permesso di dimostrare chi siamo e qual è la nostra forza, il nostro orgoglio, la nostra tenacia. Noi – ha concluso –  ce l’abbiamo fatta, e anche l’Emilia ce la farà”.

Trieste, 18 maggio 2014

Comunicato stampa

Ufficio stampa Pd Fvg