Enti locali: Grim, avanti con riforma delle Uti

“Dobbiamo mantenere chiaro il punto politico che sta alla base delle Uti: integrare per erogare servizi più efficienti e meno costosi. Sarà difficile, sarà faticoso, ma è necessario”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Antonella Grim in merito alla riforma degli enti locali.

Secondo Grim “fermarsi davanti agli ostacoli, seppure in parte comprensibili, non è una strada percorribile. Sulle riforme dobbiamo andare avanti con determinazione, mettendo da parte le logiche del facile consenso e pensando esclusivamente al bene dei cittadini e dei territori”.

“Le Uti non sono un pericolo da seminare, ma un’opportunità da cogliere appieno e prima possibile, perché solo grazie alle Unioni – osserva Grim – cominceremo a ragionare veramente in termini di area vasta, realizzando economie di scala, assicurando una migliore gestione dei processi politici e una più efficiente organizzazione amministrativa, oltre a garantire opportuni livelli di innovazione. Le Unioni di comuni – continua – sono uno strumento di gestione associata dei servizi e delle funzioni pubbliche che consentirà di conseguire obiettivi di finanza pubblica essenziali, senza intaccare la qualità dei servizi”.

Secondo Grim “solo investendo sull’integrazione potremo dare al Fvg una chance di sviluppo vero e solido all’interno di un conteso economico, politico e sociale in forte evoluzione”.