Enti locali: Grim e Presot, Pd ruolo chiave nella riforma

“Finalmente il Fvg dispone di una legge con cui pensare in modo strategico e integrato il territorio, migliorando i servizi. E’ una legge importante, che ha recepito tutte le richieste e le proposte del Pd”. Lo affermano la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim e il responsabile Enti locali del partito, Lorenzo Presot, dopo l’approvazione della riforma delle Autonomie locali.

Secondo Grim e Presot “l’obiettivo della riforma è usare i soldi meglio, integrare le funzioni, eliminare gli sprechi e offrire servizi di livello più alto. Finalmente abbiamo a disposizione uno strumento che ci consentirà di creare una piattaforma regionale integrata e iniziare a erogare servizi di area vasta. Con il superamento delle province – continuano – le Unioni dei Comuni saranno investite del compito e della responsabilità di diventare il centro nevralgico delle politiche territoriali, in coerenza con le scelte strategiche regionali”.

“Il ruolo del Pd nella stesura della legge – affermano i due esponenti democratici – è stato cruciale: le nostre proposte, espresse all’assessore Panontin nell’ultima Direzione regionale del partito, sono state recepite, incidendo in modo determinante sul contenuto della norma e contribuendo a un ulteriore miglioramento del testo”.

Secondo Grim “sono soddisfatta anche per il risultato raggiunto su Trieste, che necessitava di un ragionamento più articolato, considerata la peculiarità e il ruolo centrale del capoluogo di Regione. La riforma approvata ha fatto proprie le indicazioni della Direzione regionale del Pd su questo punto, così come quelli relativi all’equilibrio tra funzioni regionali e territoriali e sugli strumenti di governo delle Unioni, premiando il grande lavoro di confronto che in seno al Pd è stato fatto tra iscritti, amministratori e gruppo dirigente. E’ un buon risultato – commenta Grim – che tutela la specificità di Trieste, e deve essere considerato coma punto di partenza per nuovi ragionamenti che considerino il capoluogo regionale come una risorsa da valorizzare al massimo, con maggiore consapevolezza e coraggio da parte di tutti”.

Trieste, 27 novembre 2014

Comunicato stampa

Ufficio stampa Pd Fvg