Enti locali: Martines; obiettivo Uti è aiutare nella gestione del personale

“L’obiettivo della legge sulle Uti è anche quello di affrontare le criticità legate alla gestione del personale nei piccoli Comuni, non il contrario”. Lo afferma Francesco Martines, responsabile enti locali per il Pd Fvg, dopo l’allarme lanciato da un gruppo di sindaci del Fvg sulle carenze di personale all’interno delle rispettive amministrazioni.

Secondo Martines “la finalità della riforma delle Autonomie è quella di aggregare funzioni e servizi per efficientare la macchina amministrativa e gestire i problemi legati alle carenze di personale, soprattutto nelle realtà più piccole, che spesso fanno fatica a coprire le esigenze con le professionalità necessarie”.

“Che i Comuni, soprattutto quelli più piccoli, lottino da tempo contro i problemi legati alla gestione del personale – osserva Martines – è un dato di fatto. Alcune difficoltà sono conseguenti a un processo di cambiamento generale al quale non sfugge la mobilità nel pubblico impiego; esistono però situazioni particolari di incertezze nella gestione del personale che non possono diventare un motivo per generalizzare la problematica. Vi è inoltre una normativa nazionale alla quale sottostare e che, nonostante i tentavi fatti dalla Regione, non si è riusciti a modificare. E’ poi necessario pensare che per organizzare le Uti serve tempo”.

“Tutte le criticità non possono essere imputate alla riforma delle Uti, che, anzi, possono essere uno strumento utile ad affrontare almeno in parte tali urgenze. A questo proposito – conclude Martines – sarebbe stato di grande utilità che tutte le Province programmassero e organizzassero al meglio il trasferimento dei dipendenti. Inoltre i Comuni più strutturati dovrebbero in questa fase mettete in moto uno spirito di solidarietà per aiutare i Comuni più piccoli laddove vengono meno alcune figure professionali rilevanti”.