Fedriga è il giovane volto di un déja vu

 

“Fedriga è semplicemente il volto giovane ed empatico di un déjà vu: quel centrodestra che, tra il 2008 e il 2013, ha abbandonato il Fvg, lasciandolo all’inerzia totale mentre la crisi economica imperversava”. Lo afferma il segretario regionale del Pd Fvg, Salvatore Spitaleri, aggiungendo che “il candidato presidente del centrodestra scappa davanti a ogni confronto diretto con Sergio Bolzonello perché, appunto, è solo un giovane volto e non sa, non ha mai amministrato nulla”.  

 

Secondo Spitaleri “dietro Fedriga ci sono i vari Tondo e Romoli, Fontanini e Camber, Savino e Saro: il gattopardismo in salsa friulgiuliana. Tanti anni e incarichi politici truccati da un giovane di buoni studi, con una bella faccia e capacità comunicative”.

 

“Del resto, è abbastanza evidente – osserva Spitaleri – ed è la vera ragione dell’assenza di Fedriga da tutti i confronti con Sergio Bolzonello: esaurito l’effetto di quattro slogan, il re è nudo. Frdriga non ha mai amministrato nulla e forse non saprebbe gestire nemmeno il suo condominio. Dietro di lui incombono dei sempreverdi”.