Governo: Rojc, opposizione vigilerà su diritti di tutti

Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica

 

Tra le molte lacune del discorso del presidente del Consiglio non può sfuggire il fugacissimo riferimento alle Autonomie locali, che pure sono i mattoni su cui si costruisce l’edificio della nostra Repubblica. Che cosa siano le Regioni speciali, le comunità e le minoranze linguistiche speriamo Conte lo scopra rapidamente, perché il pluralismo e la sua tutela è una caratteristica fondante del nostro sistema di diritti”. Lo ha affermato la senatrice del PD Tatjana Rojc, espressione della minioranza slovena del Friuli Venezia Giulia, commentando il discorso programmatico del presidnete del Consiglio Giuseppe Conte oggi a Palazzo Madama.

Su questo punto specifico – ha aggiunto Rojc l’opposizione si assume un impegno preciso, quello di vigilare e di essere garante dei diritti civili, dei diritti fondamentali di tutti, come indica la Costituzione. Ci ha esortato in direzione di un alto umanesimo e verso il rispetto della dignità e della vita umana l’intervento straordinario di Liliana Segre che – ha concluso – ha onorato l’aula e tutti noi con le sue parole”.