Grim: Cie Gradisca non va riaperto

“Abbiamo chiuso il Cie di Gradisca perché è stata un’esperienza fallimentare, che non va ripetuta. Da tempo ribadiamo che le grandi concentrazioni di persone vanno evitate, e le parole odierne del ministro Minniti ci sembra vadano in questa direzione”. Lo afferma la segretaria del Pd Fvg Antonella Grim.

Secondo Grim “la filosofia delle strutture grandi e dei grandi assembramenti ha fallito, quindi meglio quella dai piccoli numeri, perché sono più funzionali, meno impattanti e più facilmente controllabili. Il Cie si Gradisca, come è noto, presentava condizioni di accoglienza, di sicurezza e igieniche inadeguate e non dignitose. Quel modello, quindi, non può avere futuro”.

“Su un tema delicato come questo – osserva Grim – Regioni e territori devono essere coinvolti e avere un ruolo da protagonisti, agendo in totale accordo con lo Stato. E’ questo l’unico metodo possibile quando si affronta il la gestione dei flussi migratori. E’ quindi indispensabile, come riconosciuto oggi dallo stesso ministro Minniti, che la questione venga affrontata nella Conferenza Stato-Regioni e che le soluzioni siano individuate assieme ai territori, per garantire il massimo della sicurezza e funzionalità”.