Grim in Assemblea: in Fvg diamo senso a Specialità, lasciamo suggestioni su Macroregione ad altri

 

IMG_20160314_210630872

“Le nostre priorità sono economia e lavoro, e la piena attuazione delle riforme: è così che in Fvg stiamo dando senso alla Specialità e così continueremo. Le suggestioni sulla Macroregione del Nord le lasciamo ad altri”. Lo afferma la segretaria del Pd Fvg Antonella Grim, intervenuta ieri sera a Udine in Assemblea regionale. L’Assemblea, presieduta da Salvatore Spitaleri e chiusa dalla presidente della Regione e vicesegretaria nazionale Debora Serracchiani, si è aperta con un minuto di silenzio in memoria di Carmen Galdi, consigliera provinciale a Udine scomparsa lo scorso gennaio.

L’Assemblea ha approvato all’unanimità il bilancio consuntivo dell’esercizio 2015 e il bilancio preventivo 2016, dopo la relazione del tesoriere del partito regionale Anna Maria Zuccolo.

La segretaria Grim ha poi reso noti i dati sul tesseramento 2015 in Fvg: “Abbiamo rinnovato oltre il 90 per cento delle iscrizioni del 2014. E’ un buon risultato, che dimostra che siamo un partito radicato sul territorio e che stiamo portando avanti un lavoro importante, concretizzando riforme ambiziose”.

 

Gli iscritti al Pd Fvg a fine 2015 sono complessivamente 4.698, così suddivisi a livello provinciale:

Udine: 2.019

Pordenone: 1.096

Gorizia: 1.075

Trieste: 508

 

Secondo Grim “dobbiamo continuare a chiedere la fiducia dei cittadini con la forza dei fatti, portando avanti le riforme avviate in questa prima metà del mandato, in particolare su sanità ed enti locali. Non neghiamo che sia un percorso difficile, ma è ineludibile per dare risposte nuove e migliori ai cittadini. E’ così, con i fatti, che riempiamo di valore la nostra Specialità in un momento in cui da più parti si tenta di metterla in discussione. Dobbiamo ulteriormente riempirla di senso – ha sottolineato Grim – rilanciarla, potenziarla. Penso in particolare a economia e lavoro: dare senso all’Autonomia significa dare piena attuazione ai tanti tavoli aperti in Regione, dalla fiscalità di vantaggio, al punto franco a Trieste, allo snellimento della burocrazia”.

 

“Come Partito democratico dobbiamo lavorare con l’impegno, la determinazione e la compattezza che abbiamo dimostrato a Trieste nelle ultime settimane in occasione delle primarie – ha aggiunto la segretaria Grim -. E’ fondamentale affrontare con questo spirito un centrodestra in alto mare e senza contenuti, a Trieste come a Pordenone e nel resto della regione”.

 

In chiusura di Assemblea, l’intervento della presidente Serracchiani: “Stiamo realizzando riforme che erano scritte chiaramente nel programma elettorale del 2013. Programma voluto, condiviso e sostenuto dalle forze di centrosinistra, con obiettivi e percorsi chiari. Dobbiamo portare avanti questo grande progetto di modernizzazione della nostra regione. In questi primi anni molto è stato fatto – ha concluso – e siamo tornati a essere speciali: ora è necessario proseguire così, concentrandoci sui fatti, sulle grandi questioni che riguardano il Fvg e i suoi cittadini”.