Incontro con gli amministratori Pd su Uti e richiedenti asilo

IMG-20170130-WA0003

 

Antonella Grim: nella sede di via Joppi a Udine abbiamo organizzato un incontro con gli amministratori del Pd del Fvg e la presidente Debora Serracchiani. Oltre a me era presente Lorenzo Presot, responsabile enti locali del partito. Due i temi affrontati: Uti e richiedenti asilo.

Partiamo da un presupposto: per troppo tempo abbiamo dato molta attenzione alle istanze dei sindaci contrari alle UTI e meno a quanti vi hanno aderito, che sono la stragrande maggioranza. Ora bisogna concentrarsi sul funzionamento della macchina e ascoltare le richieste, legittime, di quanti stanno rispettando e applicando la legge. Più che “ribelli”, i sindaci che hanno boicottato la legge sulle Uti sono stati istituzionalmente irresponsabili. Si può essere politicamente contrari a un provvedimento, ma quando si ha un ruolo istituzionale si rispetta e si applica la legge.

Tra le richieste degli amministratori Pd alla Regione c’è quella di ascoltare i comuni nelle loro richieste relative al personale.

Altro tema al centro dell’incontro, la gestione dei FLUSSI MIGRATORI. Gli amministratori condividono l’idea che l’accoglienza diffusa sia la strada giusta percorsa finora, ma è stata chiesta maggiore collaborazione da parte dei comuni che non accolgono, perché esistono territori più sotto pressione di altri, in cui la presenza più evidente di richiedenti asilo sta generando una percezione di insicurezza tra i cittadini, che va compresa. Da parte degli amministratori è poi emersa la contrarietà assoluta sulla possibile riapertura del Cie di Gradisca, ma l’apertura nei confronti della linea proposta dal ministro Minniti, in particolare in tema di rimpatri e del rigoroso rispetto delle nostre regole di legge e civili.