Lega: economia e lavoro mai all’ordine del giorno

Shaurli: sciacallaggio politico attuato da Lega pare non aver mai fine

“Il centrodestra approva l’assestamento mentre escono le dichiarazioni di Confindustria e sindacati sull’economia regionale e su migliaia di posti di lavoro a rischio per crisi: una coincidenza al tempo stesso surreale e drammatica”. Lo afferma il segretario del Pd Fvg Cristiano Shaurli, commentando l’approvazione, nel Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, dell’assestamento di bilancio per gli anni 2019-2021.

“La Regione che l’anno scorso vedeva il Pil crescere del 1,1% – continua il segretario dem – quest’anno forse crescerà dello 0,3%, con un crollo impressionante dello 0,8 e con le esportazioni in calo. Ma in assestamento nemmeno l’ombra di misure su lavoro, imprese o politiche vere di investimento: la situazione economica non è mai all’ordine del giorno della Lega. In Consiglio Regionale, invece di fare scelte serie e concrete di contrasto alla crisi, la maggioranza parla delle ‘mancette’ da cinquemila euro che vuole tornare a distribuire, di poltrone da occupare, di nuovi Cda pubblici e portavoce da nominare e, ovviamente, di Bibbiano”.

“Su questo caso drammatico – puntualizza Shaurli – lo sciacallaggio politico pare non aver fine, anche perché la Lega lo usa sulla pelle dei bambini, per parlare sempre d’altro. Non hanno scrupoli, se si tratta di distrarre da governi nazionali e regionali che dopo un anno non hanno prodotto niente. E poi abbiamo un presidente di Regione che si permette di fare lezioni di morale in deliranti soliloqui in diretta social dove chiede ai suoi accoliti di attaccare il PD, e che – conclude – non ha nemmeno la decenza di spendere una parola per decine di donne e bambini, esseri umani morti in mare. Anche oggi”.