PD: odg alla Camera per periferie FVG

Rosato e Serracchiani: reintegrare le risorse

 
“Il Governo approvi con la massima urgenza un provvedimento finalizzato a reintegrare le risorse necessarie ad assicurare l’integrale finanziamento delle opere previste dalle convenzioni dei comuni della regione Friuli Venezia Giulia“. È il dispositivo dell’ordine del giorno presentato dai deputati del Pd Ettore Rosato e Debora Serrracchiani, dopo che la questione di fiducia posta dal Governo sul decreto Milleproroghe ha inficiato tutti gli emendamenti intesi a ripristinare i fondi da destinare al bando periferie.
 
“Dopo lo scippo premeditato compiuto dal Governo – ha continuato Serracchiani –  ponendo la fiducia al Milleproroghe più di un mese prima che il testo arrivasse in Aula, siamo obbligati a ricorrere ad un altro veicolo legislativo. Ma sia chiaro che a quei fondi non rinunceremo, e continueremo a chiedere che arrivino ai capoluoghi del Friuli Venezia Giulia”.
 
Per Serracchiani “il presidente Conte ha preso con i Comuni d’Italia l’impegno a ripristinare i fondi all’interno di un altro decreto che dovrebbe essere emanato tra una decina di giorni. È un impegno estremamente vago, ma sul quale vigileremo comunque, ammaestrati dalle ultime scorrettezze del Governo gialloverde“.
 
“Oggi siamo qui, come dice Salvini a salvare progetti fatti “alla renziana”: cioè fatti senza guardare in faccia il colore delle amministrazioni, fatti nell’interesse dei cittadini”. Lo ha detto il vicepresidente della Camera dei Deputati Ettore Rosato (Pd), intervenendo in Aula per illustrare l’ordine del giorno.
 
“Nella mia regione il Friuli Venezia Giulia – ha spiegato Rosato – le 4 città nelle quali i fondi periferie recuperavano aree di degrado e difficoltà, sono tutte amministrate dal centrodestra. Ora si vedono tagliare 72 ml di euro. E mentre si taglia, si premia la demagogia, questo sì davvero alla Salvini. Un Salvini meno solo giacchè almeno in quest’Aula Fi ha rinunciato a fare opposizione – ha concluso – anche per non rovinarsi il fine settimana”.