Profughi: Grim, Fedriga sia responsabile e non invochi scontri istituzionali

“Ribellioni, rivolte e guerriglie lasciamole ai film western. Fedriga faccia un’opposizione responsabile e proponga delle soluzioni, se le ha, piuttosto che invocare tensioni e scontri istituzionali di cui non sentiamo proprio il bisogno”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim commentando l’appello del leghista Fedriga, che invita i sindaci del Fvg a “ribellarsi” al Governo in tema di accoglienza.

Secondo Grim “Fedriga invoca una disgregazione sociale e istituzionale che potrebbe portare, quella sì, al caos e all’insicurezza. Se un problema esiste lo si deve governare, non lavarsene le mani. Fedriga conosce perfettamente la situazione, sa che gli sbarchi e gli arrivi via terra non si gestiscono con una bacchetta magica, ma, nonostante questo, provoca perché rincorre un consenso facile quanto fragile”.

“Il Fvg – afferma Grim – fino ad oggi ha dato il suo contributo al Paese nella gestione di questa emergenza senza precedenti e, come ben spiegato dalla Regione, è giusto che ora tutte le altre regioni facciano un simile sforzo. Ma è altrettanto essenziale, per garantire sicurezza ai nostri concittadini e per il bene di tutti, che all’interno del nostro territorio tutti diano una mano. La disgregazione istituzionale – conclude – è il male peggiore”.