Referendum sanità: Grim, da Consiglio Fvg scelta responsabile

“Il Consiglio regionale ha assunto una scelta responsabile per tutelare i cittadini”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg, Antonella Grim, commentando la decisione dell’Aula di esprimersi contrariamente sull’ammissibilità del referendum per l’abrogazione della legge sul riordino del sistema sanitario.

Secondo Grim “questo referendum è stato cavalcato dalle opposizioni, che, sulla riforma sanitaria, stanno conducendo una battaglia demagogica pericolosa. Ma la maggioranza ha avuto la forza e la coesione necessarie per assumere una scelta di responsabilità e non semplice, che non rappresenta una mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini. Rappresenta, al contrario, la volontà di andare avanti con la riforma scegliendo i percorsi giuridicamente e tecnicamente migliori per gestire una materia come la sanità. Ringrazio quindi i consiglieri di maggioranza per il lavoro, non facile né scontato, che stanno portando avanti con questa riforma”.

“Riordinare il sistema sanitario è un’operazione estremamente complessa – sottolinea Grim – motivo per il quale la giunta Tondo se ne è tenuta alla larga per tutto il suo mandato, ma va fatto perché è ineludibile. Ora – conclude – andiamo avanti monitorando la riforma per fare in modo che la sua applicazione avvenga nei modi e nei tempi previsti”.