Regionali: incontro costruttivo con i Socialisti

“Oggi abbiamo posto le basi per proseguire e rilanciare un rapporto privilegiato e costruttivo, concentrandoci in particolare su scuola, lavoro e diritti civili”. E’ soprattutto su questi temi che si è articolato l’incontro tra le due delegazioni del Partito democratico e del Partito socialista italiano, svoltosi oggi nella sede del Pd a Trieste. Al confronto, che rientra tra quelli organizzati dal Pd con le diverse forze di centrosinistra in vista delle Regionali del 2018, erano presenti la segretaria regionale Antonella Grim, il vicepresidente della Regione e candidato presidente del Pd Sergio Bolzonello, il capogruppo in Consiglio regionale Diego Moretti. Per i Socialisti, il coordinatore regionale Andrea Castiglione, il consigliere comunale triestino Roberto De Gioia, Gianfranco Orel per Trieste, Stefano Nazzi per Udine e Fabio Zanini per Gorizia.

 

Le delegazioni hanno concordato sulla necessità di portare avanti una collaborazione proficua e un dialogo costruttivo all’interno della coalizione di centrosinistra, tra “due forze politiche che condividono una visione moderna della società basata su valori laici”. Dopo aver espresso un giudizio positivo sull’importante lavoro svolto in questi cinque anni al governo del Fvg, i rappresentanti di Pd e Socialisti hanno rilanciato l’impegno in particolare su scuola, lavoro e diritti.

 

I Socialisti hanno espresso la “massima disponibilità a collaborare per migliorare alcuni passaggi delle riforme attuate e su cui in passato erano emersi alcuni aspetti critici”, evidenziando la necessità di rafforzare ogni strumento utile a favorire la partecipazione dei cittadini nella realizzazione e nell’attuazione delle riforme. Hanno infine sottolineato l’importanza di costruire una coalizione in cui tutte le voci e le anime di centrosinistra abbiano pari dignità. Richieste che hanno incontrato la piena disponibilità da parte del Pd.