Sanità: Codega, bene Riccardi assessore…

 “Le infrastrutture non sono un settore in cui ci si può permettere di fare palestra. Chi ha già dato, senza ottenere i risultati auspicati, si occupi di altro”. Dopo le indiscrezioni di stampa sul possibile affidamento al forzista Riccardi dell’assessorato alla sanità da parte del presidente Fedriga, lo ha affermato il presidente del Pd Fvg, Franco Codega, secondo il quale “anche se non mastica la materia, bene la sanità a Riccardi. Meglio un campo del tutto estraneo alle sue competenze che un ritorno alle infrastrutture strategiche, sulle quali è stato già messo alla prova, con risultati molto scarsi”.

 

“In questi cinque anni l’impegno dedicato alle infrastrutture e ai trasporti è stato altissimo e l’investimento massimo: abbiamo sbloccato partite cruciali e realizzato opere che danno impulso a tutto il sistema produttivo regionale. Il sistema portuale, le aree franche di Trieste, l’aeroporto, la terza corsia della A4 sono realizzazioni venute dopo cinque anni di indolenza di Renzo Tondo e di annunci del suo scudiero Riccardo Riccardi, che hanno fatto pagare al Fvg ritardi e marginalità. E’ auspicabile che quanti si sono cimentati in un settore così importante senza ottenere i risultati sperati – conclude Codega – non vengano di nuovo rimessi alla prova. Quello delle infrastrutture non è un campo in cui ci si può permettere di provare, sbagliare e poi riprovarci”.