Sanità: Spitaleri a Riccardi, basta attacchi sgangherati

“Nega evidenze cliniche, lo sfido a dibattito pubblico”

Riccardo Riccardi, assessore Salute FVG

“Adesso basta, Riccardi la finisca con i suoi attacchi sgangherati contro la nostra riforma, che peraltro gli è toccato tenersi quasi intatta“. Lo afferma il segretario regionale del Pd Fvg Salvatore Spitaleri, replicando all’assessore alla Salute Fvg Riccardo Riccardi, il quale oggi ha dichiarato che “l’assetto precedente del sistema sanitario del Friuli Venezia Giulia non rispettava il diritto alla salute di tutti i cittadini”, che è “sancito dalla costituzione”.

Per Spitaleri “la totale incapacità di progettare il futuro costringe Riccardi a riproporsi come opposizione al passato. Però c’è un limite a tutto e accusarci di violazione dei precetti costituzionali è troppo: lo sfido ad un pubblico dibattito”.

L’assessore Riccardi sta perdendo lucidità – rileva Spitaleri – via via che i suoi cinque anni di opposizione si rivelano sbagliati e strumentali, mentre la sua cosiddetta riforma si dimostra una foglia di fico buona solo a esibire un volontarismo senza sostanza, incapace di affrontare nodi e criticità”

“Nel merito – aggiunge il segretario dem – tocca ricordare a Riccardi che con noi è partita la formazione dei medici di medicina generale con i diabetologi, e che in Friuli Venezia Giulia abbiamo autorizzato l’uso di dispositivi innovativi che altrove non sono offerti dal Ssn. E proprio nel caso del diabete ci vuole faccia tosta, ipocrisia oltre ogni limite, oppure solo ignoranza, perché nella nostra regione la medicina di iniziativa è partita proprio con il diabete. Riccardi per rifarsi della disfatta nega anche le evidenze cliniche”, conclude Spitaleri.