Specialità Fvg non è a rischio

“I fatti parlano chiaro: la Specialità del Fvg non è a rischio, anzi, sulla sua attuazione e tutela questa giunta regionale ha fatto molto più di quanto Tondo e Savino abbiano concluso in cinque anni, quando erano insieme al governo del Fvg e quando – loro sì – seguivano a bacchetta i diktat di Silvio Berlusconi e del suo ministro alle Finanze Tremonti”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim.

Secondo Grim “la giunta Serracchiani dimostra, con risultati concreti, di saper interloquire e collaborare con Roma con un’autorevolezza e una franchezza sconosciute al precedente governo regionale. E’ paradossale – evidenzia Grim – che dal centrodestra si straccino le vesti in difesa della Specialità adesso, quando per un intero mandato hanno preferito anteporre gli interessi del capo del partito a quelli del Friuli Venezia Giulia”.

“Lo hanno fatto in tutti i campi – sottolinea Grim – a partire dalla realizzazione della Terza corsia dell’autostrada A4, sulla quale Forza Italia oggi scalpita, ma che, ricordiamolo, Tondo e Savino avrebbero voluto costruirsi completamente da soli, mettendola in conto solo ai cittadini del Fvg. E che dire poi del patto Tremonti-Tondo, che ci imponeva di dare a Roma, senza fiatare, 370 milioni di euro all’anno per il federalismo fiscale? Un patto fortemente penalizzante per il Fvg, che questa giunta è riuscita a superare con successo, grazie a nuovo protocollo che – conclude – vale 825 milioni di euro”.

 

Trieste, 27 ottobre 2014

Comunicato stampa

Ufficio stampa Pd Fvg