Specialità: Grim e Spitaleri, nessun rischio per Fvg

“Sulla Specialità il consigliere Riccardi sbaglia, e lo invitiamo a
leggere con attenzione le norme e il nostro Statuto: l’Autonomia del
Fvg non è a rischio”. Lo affermano la segretaria del Pd Fvg Antonella
Grim e il presidente del partito regionale Salvatore Spitaleri.

Secondo Grim “la riforma costituzionale riconosce completamente gli
Statuti di autonomia regionali, che significa che le nostre materie di
competenza rimangono nostre. Inoltre rispetto alla previsione uscita
dalla Camera, il Senato ha modificato la norma costituzionale sugli
Statuti regionali, prevedendo che questi ultimi siano oggetto di
revisione, ma solo di intesa con le regioni. Il termine “di intesa” –
sottolinea Grim – significa congiuntamente. Nessuno ci porterà quindi
via nulla e nessuno ci imporrà alcunché dall’alto”.

Secondo Spitaleri “Riccardi non sa che, mentre nello Statuto della
Regione Fvg non si parla di commercio con l’estero, proprio in virtù
della modifica approvata con il ddl Boschi, la nostra Regione potrà
richiedere di esercitare anche tale funzione. Il tema delle competenze
– evidenzia Spitaleri – è materia nella piena disponibilità e capacità
della Regione Fvg, che è chiamata a esercitarla al meglio delle sue
possibilità mettendo in campo le riforme, proprio come sta facendo”.

“Riforme – aggiunge Grim – che il centrodestra non ha mai avviato in
alcun campo negli anni in cui era al governo. Quindi oggi hanno poco
da sventolano alta la bandiera della difesa del territorio, perché in
cinque anni non è stato fatto nulla per mettere per tempo al sicuro
famiglie e imprese (quelle sì che andava difese, eccome) dalla crisi
economica”.