Regionali: confronto sui temi con i Radicali Fvg

 

“Oggi abbiamo avviato un percorso di confronto con particolare attenzione su temi specifici, sui quali c’è una sensibilità comune, quali diritti civili e di cittadinanza, partecipazione, trasparenza, Europa. Siamo convinti che sia questa la strada migliore per dare una risposta al dilagare dei nazionalismi e alla disaffezione dei cittadini alla politica”. E’ questo, in sintesi, il punto più rilevante del confronto, svoltosi oggi a Udine nella sede del Partito democratico, tra una delegazione del Pd Fvg e dei Radicali Italiani. La delegazione del Pd era composta dalla segretaria regionale Antonella Grim,  Sergio Bolzonello, candidato del partito alla presidenza della Regione, e Francesco Martines, responsabile enti locali del partito regionale. Per i Radicali Italiani sono intervenuti Pietro Pipi, tesoriere dei Radicali Fvg e membro del Comitato nazionale di Radicali Italiani, Laura Botti, referente per Udine di Radicali Fvg e Christina Sponza, componente della direzione nazionale. L’incontro odierno è il primo di una serie di confronti che il Pd ha avviato con le forze di centrosinistra in vista delle elezioni Regionali del 2018.
Continua a leggere…

Regionali: Assemblea vota Bolzonello candidato presidente

“Abbiamo saputo cogliere la delicatezza della sfida e fare gioco di squadra. Sergio Bolzonello è la persona giusta per vincere e governare il Fvg nei prossimi cinque anni”. Lo ha affermato oggi a Udine la segretaria regionale del Pd Fvg, Antonella Grim, durante la sua relazione di apertura dell’Assemblea regionale, svoltasi nella sedei di via Joppi, presieduta da Salvatore Spitaleri. Grim ha chiesto all’Assemblea di esprimersi sulla candidatura di Bolzonello a presidente dalla Regione (l’unica pervenuta entro i termini previsti, accompagnata da 704 sottoscrizioni), che ha votato all’unanimità a favore del vice presidente della Regione, che da oggi è quindi ufficialmente il candidato del Partito democratico del Fvg a presidente della Regione per le elezioni del 2018.
Continua a leggere…

Regionali: Bolzonello unico candidato con 704 firme

 

Sono scaduti i termini per la presentazione delle candidature alle primarie del Partito Democratico del Friuli Venezia Giulia per la presidenza della Regione nelle prossime elezioni della primavera 2018. La Commissione congressuale, presieduta da Salvatore Spitaleri, ha accettato la candidatura di Sergio Bolzonello, accompagnata da 704 sottoscrizioni di iscritti e iscritte del Pd Fvg. Le sottoscrizioni sono state raccolte sia tra i componenti dell’Assembla regionale (73 persone) che sui territori. Non sono state proposte altre candidature. 
Continua a leggere…

Serracchiani annuncia fine suo mandato, Bolzonello a disposizione

 

“Il mio mandato è giunto al termine e resto al servizio del Fvg con un ruolo nazionale. Mi metto a disposizione del mio partito per le elezioni politiche e vorrei essere candidata in Friuli Venezia Giulia. Ho avuto l’onore di essere presidente di una regione meravigliosa e nei prossimi anni credo di poter essere utile al Fvg in un ruolo diverso”. E’ con queste parole che la presidente della Regione e componente della segreteria nazionale del Pd, oggi a Udine, ha annunciato la sua decisione di non ricandidarsi alla presidenza della Regione e ha dato la propria disponibilità al partito per le politiche del prossimo anno. Lo ha fatto durante il suo intervento in Assemblea regionale, che si è svolta nella sede del Pd di Udine in via Joppi, è stata presieduta da Salvatore Spitaleri e aperta dalla relazione della segretaria regionale Antonella Grim.
Continua a leggere…

Grim; integrare è mission per questa maggioranza

 

“Integrare e semplificare sono la mission di questa maggioranza al governo del Fvg: nel campo economico come in quello istituzionale, dobbiamo superare le logiche di campanile e pensare in grande”. Lo afferma Antonella Grim, dopo l’Assemblea generale di Confindustria Udine, sottolineando che “bene fa il vicepresidente della Regione Bolzonello a porre come inderogabile la fusione dei consorzi industriali”.
Continua a leggere…

Specialità Fvg non è a rischio, ma va rilanciata con nuove competenze

Assemblea Staranzano

“La Specialità del Fvg non è a rischio, ma dobbiamo fare di più, valorizzandola e rivendicando nuove competenze, ad esempio partendo dalla scuola. Solo così manterremo forte la nostra autonomia”. Lo ha affermato ieri sera in Assemblea regionale a Staranzano (Gorizia) la segretaria del Pd Fvg Antonella Grim, aggiungendo che “per difendere e rafforzare la nostra Specialità dobbiamo puntare sulle competenze e sui contenuti, non sui contenitori”. La segretaria Grim è intervenuta aprendo la prima di una serie di Assemblee itineranti del partito regionale in tutto il territorio regionale nei prossimi mesi.
Continua a leggere…

Scuola di formazione del Pd con il viceministro Morando

Due giorni di formazione per fornire agli amministratori locali i necessari strumenti per affrontare le nuove riforme, da quella degli enti locali, a quella dei temi economici introdotti dalla legge “Rilancimpresa Fvg”, fino alle novità sull’amministrazione 2.0. Da domani, venerdì 5 giugno a sabato 6, i principali esponenti regionali e nazionali del Partito democratico, a partire dal viceministro dell’Economia, Enrico Morando, saranno dunque presenti al meeting point San Marco di Palmanova in occasione del primo appuntamento della Scuola di Formazione “In buone mani”.
Continua a leggere…

Rilancimpresa: sviluppo e lavoro. Così in Fvg torniamo a crescere

fabbrica

Sviluppo. Ripresa. Crescita. Finalmente in Fvg passiamo dalle parole ai fatti: abbiamo una legge, il “Rilancimpresa”, che favorirà l’economia e creerà posti di lavoro.

Dopo anni di scelte scoordinate e tiepide in campo economico (che, più che aggredire la crisi, l’hanno accarezzata), oggi abbiamo invece una norma organica e concreta per rilanciare il settore manifatturiero in regione.

Ci piace partire dalle fresche dichiarazioni della presidente di Banca Popolare FriulAdria, Chiara Mio, o dall’apprezzamento delle categorie e delle parti sociali, o dall’assenza di voti contrari al provvedimento in Consiglio regionale, quando è stato approvato alcuni giorni fa. Perché questa legge, voluta dal vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, è veramente una buona legge, che offre strumenti concreti al nostro tessuto produttivo, e che ruota tutta attorno a un concetto fondamentale: l’attrattività.

Passiamo in rassegna alcuni dei punti chiave di questo provvedimento.

– La riduzione fiscale. Si abbatte l’Irap dell’1% per cinque anni in regime “de minimis” a favore delle imprese di nuova costituzione o delle realtà che decidono di insediarsi in Fvg. E’ un toccasana in tema di competitività e capacità di attrarre imprese. Resta poi confermata la riduzione dell’Irap a favore delle piccole e medie aziende per le spese riferite al personale dedicato ad attività di ricerca e sviluppo, un provvedimento per il quale sono stati previsti 7 milioni di euro.

– Innovazione, anche “in gruppo”. Si cambia musica sul concetto di innovazione: via i finanziamenti a pioggia, si supportano i progetti più solidi e di qualità in un sistema di incentivi coordinato. Il Rilancimpresa favorisce le aggregazioni e il nuovo ruolo dei consorzi, e agevola il dialogo tra piccole e medie imprese (reti d’impresa, filiere e cluster). Gli incentivi per l’innovazione agevoleranno, soprattutto, la collaborazione tra aziende e quindi andranno a premiare anche la progettualità innovativa delle pmi.

– Le partecipate. La legge rivede il ruolo di realtà strategiche come Mediocredito, Friulia e Finest, che potranno essere più incisive nell’azione di supporto all’economia del territorio. Queste società sono strumenti in mano alla Regione per fare politica industriale legata a crescita e innovazione, e i loro piani industriali hanno già recepito le misure contenute nel Rilancimpresa.

Come Pd crediamo che la politica debba individuare percorsi chiari sui quali investire, sostenendo in particolare i progetti forti e di qualità, in linea con gli indirizzi di politica industriale nazionale ed europea, anche condividendone i rischi. Compito primario della politica è fornire alle imprese tutti gli strumenti utili a competere sui mercati: alleggerire il carico fiscale, semplificare le procedure amministrative, favorire gli investimenti in innovazione. Ed è proprio questo l’obiettivo numero uno di Rilancimpresa. Ed è per questo che ci crediamo.

Di fatto, con questo provvedimento, la politica torna ad assumersi la responsabilità di accompagnare le imprese e aiutarle a crescere.

 

 

Antonella Grim, segretaria regionale Pd Fvg

Francesco Martines, responsabile Sviluppo economico Pd Fvg

Piano sviluppo rurale: Grim, grande attenzione a giovani e ambiente

“Sostegno al ricambio generazionale e alle nuove imprese e grande attenzione alla tutela e conservazione dell’ambiente e del sistema agricolo e rurale. In questo modo la giunta ha dimostrato di aver capito le enormi potenzialità del settore, sia per l’incremento dell’occupazione giovanile, sia per creare un volano per lo sviluppo del territorio”.


Continua a leggere…

Stasera a Porcia incontro pubblico con Grim, Bolzonello e Gaiarin

Domani – mercoledì 4 giugno – a San Antonio di Porcia (Pordenone), alle ore 21 nella tensostruttura allestita in piazza Papa Giovanni XXIII, il Pd e la civica Porcia bene comune organizzano un incontro pubblico con il candidato sindaco Giuseppe Gaiarin, in vista del ballottaggio dell’8 giugno. Interverranno il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello, la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim e i sindaci di sette comuni della provincia di Pordenone: Pedrotti di Pordenone, De Marchi di Budoia, Della Rosa di Chions, Peruch di Fontanafredda, Giacomini di Roveredo in Piano, Di Bisceglie di San Vito al Tagliamento, Papais di Zoppola. Al centro dell’incontro ci saranno le prospettive di sviluppo e le proposte concrete per il rilancio economico e sociale del Pordenonese in questa difficile fase di crisi economica.
Continua a leggere…