Referendum: Rosato, con sì a riforma si risolvono i problemi delle persone e del Paese

 

“Superare il bicameralismo perfetto, tagliare il numero dei parlamentari e mettere ordine nel rapporto tra Stato e Regioni serve a risolvere i problemi delle persone e del Paese, rendendo l’Italia più moderna e competitiva”. E’ questa, in sintesi, la ragione per cui sostenere il sì al referendum secondo Ettore Rosato, capogruppo del Pd alla Camera e Roberto Cosolini, ex sindaco di Trieste e consigliere comunale Pd.
Continua a leggere…

PD: PRESENTATI I 40 CANDIDATI PER ELEZIONI TRIESTE

3ad04378-5ede-4b58-9384-bd4c287381bd

“La nostra lista di candidati coniuga esperienza amministrativa e innovazione, rappresenta tutta la società e il mondo del lavoro, e dà ampia rappresentanza alle donne e alla comunità slovena. E’ una squadra forte, di valore, con la quale vogliamo continuare il grande lavoro svolto in cinque anni dal Pd e dal centrosinistra a Trieste”.  Lo ha affermato oggi a Trieste il segretario provinciale del Pd Nerio Nesladek, all’Eppinger Caffè, intervenendo durante la presentazione della lista dei 40 candidati del Pd alle elezioni amministrative di giugno nel capoluogo regionale.


Continua a leggere…

Primarie Trieste: un test anche per noi, da cui usciamo a testa alta e più forti di prima

Siamo un grande partito, sano e radicato sul territorio. Lo abbiamo dimostrato anche domenica, in occasione delle primarie per le comunali a Trieste, quando siamo stati in grado di coinvolgere migliaia di persone e chiamare ai seggi 6.870 cittadini, molti di più rispetto al 2010, quando i votanti furono 4.382. Da noi l’affluenza è cresciuta, e non poco, ed è un grande risultato, oltre che un segnale chiaro.
Continua a leggere…

Primarie Ts: vince Cosolini con il 65% dei voti

roberto cosolini

Si sono chiusi oggi alle 21 i seggi allestiti a Trieste per le primarie della coalizione di centrosinistra per il Comune, che vedevano due candidati in campo, il sindaco uscente Roberto Cosolini e il senatore Francesco Russo, entrambi del Partito democratico. Dai primi dati non ufficiali Roberto Cosolini ha raccolto 4.447 voti, (il 65,02%) ed è quindi il candidato sindaco della coalizione di centrosinistra alle elezioni amministrative di giugno. Al senatore Russo sono andate 2.392 preferenze (il 34,98%).
Continua a leggere…

Porto: oggi confronto con Cosolini, Russo, De Monte, Sommariva e Madriz

Domani – venerdì 4 marzo – a Trieste, alle 17.30 all’Hotel Savoia Excelsior Palace (sala Zodiaco) il Pd di Trieste organizza un incontro pubblico sul Porto e la portualità regionale. Al centro del confronto ci saranno le strategie commerciali, le nuove normative e l’ammodernamento dello scalo, avviati dal commissario Zeno D’Agostino, che stanno producendo rapidi e incisivi cambiamenti, riportando il Porto di Trieste volano dello sviluppo economico e occupazionale per la città e la regione.
Continua a leggere…

Primarie Ts: domani al Savoia confronto Grim-Mura a sostegno dei candidati

Domani – martedì 1 marzo – a Trieste, alle ore 18 all’Hotel Savoia Excelsior Palace in Riva Mandracchio 4 (primo piano), i circoli del Partito democratico di Trieste organizzano un incontro pubblico dal titolo “Verso le primarie – pomeriggio con gli sfidanti”, in vista delle primarie della coalizione di centrosinistra per il Comune di Trieste di domenica 6 marzo. A confrontarsi, su numerosi temi di interesse per la città, l’assessore comunale Antonella Grim, a sostegno del sindaco uscente e candidato Roberto Cosolini, e l’imprenditore Emanuele Mura, a sostegno del senatore e candidato Francesco Russo. Modererà il dibattito il segretario del Pd di Trieste Nerio Nesladek. 
Continua a leggere…

Primarie Ts: chiusa raccolta firme candidati

Si è chiusa oggi alle 19 la raccolta firme per presentare la candidatura alle primarie della coalizione di centrosinistra in occasione delle elezioni amministrative in programma il 6 marzo prossimo.

Oltre a quelle di Roberto Cosolini e Francesco Russo non sono pervenute altre candidature.

Le operazioni di verifica della documentazione prevista dal regolamento e delle firme, che si sono svolte nella sede del Partito democratico di Trieste in via XXX Ottobre 19, alla presenza dell’Ufficio di presidenza della coalizione che ha promosso le primarie 2016 del centrosinistra per il Comune di Trieste, non hanno registrato irregolarità.

Le firme a favore del candidato e sindaco uscente Roberto Cosolini sono state complessivamente 688. Quelle raccolte dal senatore Francesco Russo 505.
Continua a leggere…

Amministrative: Grim, con Cosolini avanti per rilanciare Trieste

“Nei prossimi cinque anni dobbiamo continuare nel percorso di rilancio di Trieste come città internazionale e motore di crescita per l’intero Fvg. Porto, Porto vecchio, scienza, turismo, trasporti: abbiamo tolto le catene alla città, ora avanti con la svolta”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim in merito all’evento di apertura della campagna elettorale del sindaco di Trieste Roberto Cosolini per le amministrative del 2016, oggi in Molo Quarto a Trieste.
Continua a leggere…

In corsa verso il 2016, uniti al fianco dei nostri sindaci

coso bis

Il prossimo anno andremo al voto in alcuni Comuni importanti della nostra regione, tra i quali due capoluoghi di provincia, Trieste e Pordenone. Il 2016 sarà un appuntamento cruciale e dovremo essere pronti, consapevoli della tante sfide già vinte in queste due città e determinati ad andare avanti per completare il lavoro svolto nel corso del primo mandato.

Oggi mi soffermo sul primo di questi Comuni in cui, la scorsa settimana, abbiamo dato il via all’avventura in vista del voto, cioè Trieste, e lo farò per tutti i territori impegnati nella prossima tornata elettorale.

Giovedì scorso a Trieste abbiamo presentato il quarto anno di amministrazione della città e si è respirato un bel clima; un’atmosfera di festa e ottimismo, voglia di fare, entusiasmo. Il sindaco Roberto Cosolini, davanti a un folto pubblico, ha raccontato la città, con i suoi tabù vinti e i suoi falsi miti finalmente smascherati; ha disegnato il futuro di un luogo cha ambisce a diventare capitale europea, internazionale, con il suo Porto che guarda al Centro e Nord Europa, e all’Est, diventando motore di sviluppo per tutto il Friuli Venezia Giulia e il Nordest. Con il Porto Vecchio salvato dopo decenni di desolante abbandono: quante occasioni abbiamo perso finora? Quanti giovani avremmo potuto far restare qui a lavorare e a costruirsi un futuro, se qualcuno prima di noi, in dieci anni di governo della città, avesse sbloccato una situazione inimmaginabile probabilmente in qualunque altro posto del mondo? Avere un gioiello dal potenziale illimitato come Porto Vecchio, e sprecarlo per anni, non è una dimenticanza: è una responsabilità politica. Noi, grazie ad una scelta lungimirante e coraggiosa del Partito Democratico e del Governo, abbiamo deciso di provare a rompere i muri, fisici e non, frutto della nostro storia, spesso dolorosa, e ci stiamo riuscendo.

Ecco, a Trieste il Comune, la Provincia e la Regione stanno lavorando in sinergia per dare senso, finalmente, al ruolo della città, alla sua posizione geopolitica, alla sua vocazione europea. Lo hanno ricordato la stessa presidente delle Regione, Debora Serracchini, e la presidente della Provincia, Maria Teresa Bassa Poropat, nei loro interventi durante la serata.

Aprire cantieri è importante, ma non basta: è necessario disegnare l’architettura della città, pensare al progetto che si vuole per essa. E noi lo abbiamo fatto, lo stiamo facendo e continueremo a farlo. Lo faremo con Roberto Cosolini, nel 2016, per portare a compimento il sogno di una città davvero migliore.

E così dovrà continuare ad essere anche a Pordenone e in tutti gli altri comuni che andranno alle amministrative nella primavera del 2016: come Pd abbiamo fatto bene e così dobbiamo continuare a lavorare.

Come Pd abbiamo un compito fondamentale, cioè quello di accompagnare i nostri sindaci in questo percorso, uniti, compatti, convinti delle potenzialità che solo un grande partito come il nostro può avere. All’interno del Pd ci sono sensibilità diverse, teste diverse, persone diverse. E va bene così, anzi, meglio così. Ma l’obiettivo deve essere chiaro, forte, positivo: dire sì ad un paese competitivo, credibile, che non lasci indietro nessuno e che ritorni ad avere quella posizione di leadership in Europa che meritiamo.

 

Antonella Grim

Segretaria regionale Pd Fvg

Grim: trascrizione dei matrimoni tra persone dello stesso sesso è scelta giusta e di buonsenso

Il sindaco di Trieste Roberto Cosolini ha trascritto, nell’Anagrafe municipale, due matrimoni tra cittadini dello stesso sesso contratti all’estero. Una scelta già adottata da molti altri sindaci italiani, primo in Fvg Furio Honsell a Udine. Io credo sia UNA SCELTA GIUSTA, DI CIVILTA’ E DI BUONSENSO. Si tratta di un segnale forte verso il riconoscimento dei diritti dei cittadini nel quadro della cittadinanza europea.
Continua a leggere…