La Lega vuole la Macroregione del Nord e Fedriga tace

 

“Il silenzio del loquace Fedriga sulla proposta di macroregione del Nord targata Zaia, Toti e Maroni, è assordante”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim, dopo la proposta dei tre governatori di Veneto, Lombardia e Liguria, sottolineando che “alla Lega non interessa la Specialità del Fvg, mentre a noi sì, e la difenderemo anche e soprattutto votando sì al referendum del 4 dicembre, con cui si vuole proprio mettere una pietra sopra a ogni ipotesi di macroregione”.
Continua a leggere…

Sostegno al reddito: da Lega solo ideologia, nostra misura intercetta nuovi bisogni

 

“Altro che fallimento, le misure di sostegno al reddito promosse dal centrosinistra funzionano e stanno centrando obiettivi concreti, intercettando nuovi bisogni”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim, sottolineando che “i primi risultati ci dicono che anche cittadini fino ad oggi lontani dal mondo del sostegno sociale, necessitano di aiuto in questo momento di crisi”.
Continua a leggere…

Terrorismo: da Lega soliti slogan anche in giorno di lutto

“Anche in un giorno di lutto dalla Lega Nord piovono solo slogan e ricette semplicistiche che nulla hanno a che fare con la soluzione dei problemi e molto con la propaganda”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim dopo le dichiarazioni di Massimiliano Fedriga, che chiede di bloccare da domani i flussi di profughi in arrivo da Paesi in guerra.
Continua a leggere…

Profughi: centrodestra distrugge ogni tentativo di affrontare il problema

“Folle è solamente l’atteggiamento con cui Lega e Forza Italia si ostinano a distruggere ogni tentativo di affrontare l’emergenza dei richiedenti asilo. Noi non siamo buonisti: siamo concreti. Loro sono disfattisti”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Antonella Grim replicando alle accuse della forzista Savino e del leghista Fedriga, che ha definito “folle” il progetto della Prefettura di Trieste, Comune, Caritas e Ics che favorisce l’accoglienza di uno o più richiedenti asilo nella case dei triestini in cambio di un contributo economico.
Continua a leggere…

Profughi: Grim, Lega strumentalizza la disperazione

profughi ungheria

“La Lega ci risparmi fantasiose strategie di politica estera e la smetta di disorientare la gente. In Europa noi lavoriamo per arrivare a un’accoglienza condivisa dei profughi e all’asilo europeo, mentre loro parlano al vento”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Antonella Grim commentando la proposta del leghista Fedriga di creare centri di accoglienza nei Paesi di origine dei richiedenti asilo.
Continua a leggere…

Profughi: Grim, Lega eviti diplomazia parallela

“La Lega eviti improbabili tentativi di diplomazia parallela sui richiedenti asilo: con la loro propaganda, già qui da noi hanno fatto danni a sufficienza”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Antonella Grim, dopo l’annuncio del Carroccio Fvg di “voler rafforzare con Austria e Slovenia una sorta di alleanza contro l’accoglienza dei profughi”.
Continua a leggere…

Grim a Lega: non si governa Regione con folklore e propaganda

“I raduni di Pontida raccontano di una Lega identica a se stessa: ora indossano le corna con la felpa, ma nella sostanza restano sempre uguali. Ricordo a Fedriga che oltre a folklore e propaganda c’è di più: la Regione non si governa così, ma con fatti e riforme”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim commentando le accuse del leghista Fedriga dal palco di Pontida al Pd e alla presidente Serracchiani.
Continua a leggere…

L’inutile spregiudicatezza della Lega e la sfida epocale delle migrazioni

profughi

Lasciatemelo dire: la spregiudicatezza e la mancanza di pudore della Lega Nord sul tema dei richiedenti asilo ha raggiunto livelli intollerabili. L’intento di Salvini, Maroni e Fedriga è chiaro a tutti – raccogliere facile consenso alimentando paure e facendo leva sulle difficoltà della gente – ma se ciò significa prendersi gioco delle persone, spaccare il Paese, proporre inutili forme di ribellione contro lo Stato e i suoi rappresentanti, generare guerre tra Regioni e Comuni, e metterci in imbarazzo in Europa, allora sento di potermi dire veramente preoccupata.

Preoccupata perché, purtroppo, Salvini e Fedriga lo sanno benissimo. Sono perfettamente consapevoli dell’illusione che stanno generando, ma continuano a tamburo battente ogni giorno, alzando continuamente l’asticella dello scontro, della provocazione, dell’offesa verso gli altri partiti e soprattutto verso il Pd e il Governo Renzi, che certo non sono responsabili dell’emergenza che oggi dobbiamo affrontare e che, piuttosto, stanno per la prima volta aprendo nuovi canali di discussione con l’Europa.

L’ex ministro dell’Interno Maroni e il leader del Carroccio Salvini, con al seguito il fedelissimo Fedriga, si dicono pronti a bloccare le Prefetture e fare la guerra ai Comuni che rispettano le indicazioni dei commissari di Governo. Ma vi pare normale? Sensato? Praticabile? Io credo proprio di no, visto che in questo caso di parla di legge, di diritto e di competenze, che in materia di immigrazione spettano allo Stato e non alle Regioni.

Roberto Maroni, che oggi evidentemente soffre di una grave forma di amnesia, dimentica di essere stato protagonista di quella firma dei famosi trattati di Dublino con i quali l’Italia si è sobbarcata sulle proprie spalle gran parte del peso dell’accoglienza dei richiedenti asilo. Ed era stato sempre lo stesso ex capo del Viminale a invocare, nel 2011, la necessità da parte di tutte le Regioni di accogliere i profughi per ridurre l’impatto del loro arrivo sui territori.

La presa di posizione della Lega risulta dunque ancora più grave: denota mancanza di senso delle Istituzioni e di solidarietà, anche tra i territori del nostro Paese. E’ pura demagogia, pura propaganda, che oggi non possiamo permetterci. La strada, nella gestione dei flussi, è una sola: coinvolgere l’Europa e continuare con li percorso dell’accoglienza diffusa sui territori. Per riuscirci dobbiamo essere credibili, compatti, uniti e consapevoli che questa è una sfida epocale che richiede una strategia complessiva a livello internazionale, che deve essere uno dei grandi obiettivi di questi anni, e avere ben saldi i valori della solidarietà che da sempre contraddistinguo il nostro Paese e la sua storia.

 

Antonella Grim, segretaria Pd Fvg

 

 

 

Richiedenti asilo, Lega spacca il Paese

“La presa di posizione del governatore Maroni e della Lega sull’accoglienza dei richiedenti asilo è gravissima e denota mancanza di senso delle Istituzioni: così rischiano di spaccare il Paese”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim dopo l’annuncio del presidente della Lombardia e del leader del Carroccio Salvini di voler bloccare le prefetture e penalizzare finanziariamente i sindaci che daranno disponibilità ad accogliere i profughi. 
Continua a leggere…