Uti: Grim e Presot; Tar riconosce impianto riforma

 

“La sentenza odierna riconosce pienamente l’impianto e i principi della riforma delle Autonomie locali”. Lo affermano la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim e il responsabile Enti locali del partito, Lorenzo Presot, commentando il pronunciamento del Tar del Fvg, che ha dichiarato inammissibili i ricorsi presentati da 56 Comuni contro la riforma che introduce le Uti.

Secondo Grim e Presot “la sentenza non solo riconosce l’esistenza e la legittimità delle Uti, ma anche la correttezza dell’impianto normativo che prevede la delega di servizi tra enti. E’ il riconoscimento del buon lavoro svolto e della correttezza di obiettivi e impianto della legge. E’ la riprova delle debolezza politica di chi ha osteggiato la riforma nelle aule dei tribunali anziché nei luoghi deputati al confronto”.

“Relativamente al tema dei commissariamenti – concludono Grim e Presot – possiamo dire che si tratta di una questione già affrontata e risolta dalla politica, perché a inizio anno la legge 3 aveva già superato questo e altri aspetti critici contenuti nella legge 26 e li ha risolti prima dell’intervento del giudice”.