Grim: Ciriani taglia Wi-fi per battaglia ideologica

 

“Pur di portare avanti battaglie ideologiche e populiste contro gli stranieri, la giunta Ciriani non esita a tagliare servizi a cittadini, studenti e turisti: è esattamente quella politica della paura che tanti danni sta causando ovunque in Europa, Fvg compreso”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd, Antonella Grim, commentando la decisione del sindaco di Pordenone Ciriani e della sua giunta di togliere il wi-fi gratuito da gran parte della città per motivi di sicurezza ed evitare “bivacchi”, soprattutto di cittadini stranieri, in strade e giardini.

Secondo Grim “a Trieste come a Pordenone la destra degli sceriffi vuole trasformare le nostre città in fortini blindati e isolati, anche a costo di ridurre servizi e spazi di libertà: sono i primi, strampalati, provvedimenti di forze politiche che in campagna elettorale hanno soffiato continuamente sulle paure della gente, agitando i fantasmi delle invasioni e del degrado. E’ una politica che ci porterà indietro di trent’anni”.

“L’accesso gratuito a internet per i cittadini – commenta Grim – è una conquista, non certamente un mezzo da oscurare per motivi di sicurezza. I sindaci lascino la gestione dell’ordine pubblico a chi ne ha competenza e si occupino dei servizi ai cittadini, soprattutto mantenendoli quando funzionano”.