No a lezioni sulla Costituzione dall’on. Savino

“Dall’onorevole Savino e dai suoi colleghi forzisti non accettiamo proprio alcuna lezione sulla Costituzione. La smettano di far passare la riforma degli enti locali come un flagello per la nostra democrazia e rimangano attaccati alla realtà”. Lo affermano la segretaria regionale del Pd Antonella Grim e il segretario del Pd di Trieste, Nerio Nesladek, dopo le critiche espresse da alcuni esponenti di Forza Italia alla riforma delle Autonomie.

Secondo Grim e Nesladek “la riforma degli enti locali e il percorso di integrazione tra territori che essa stimola è un’opportunità che non possiamo lasciarci scappare. Per questo sarebbe opportuno che anche il centrodestra partecipasse allo sforzo, rimediando ad alcuni evidenti errori del passato. E’ infatti per demerito del governo regionale di centrodestra, del quale Savino era assessore di peso, che non si sono fatte le riforme e – continuano – che non è nemmeno stata data convintamente attuazione e impulso alle associazioni tra Comuni previste dalla legge Iacop: avevano gli strumenti e li hanno sprecati”.

“Dobbiamo metterci in testa – affermano Grim e Nesladek – che siamo una regione di poco più di un milione di abitanti ed è necessario integrarci, con coraggio e responsabilità. Continuare a denunciare stravaganti attacchi alla democrazia invece di lavorare per rendere il nostro territorio più snello e competitivo, è solo tempo perso, a danno dei cittadini e delle imprese”.