Spitaleri: risultato non ci soddisfa ma Pd è vivo

“Il risultato delle elezioni regionali certamente non ci soddisfa, ma quelli che davano per morto il Pd e il centrosinistra si sono sbagliati”. Lo afferma il segretario regionale del Pd Fvg, Salvatore Spitaleri, commentando l’esito del voto in Friuli Venezia Giulia.

 

Secondo Spitaleri “le urne oggi ci consegnano una regione a trazione puramente leghista, in cui il partito di Salvini raggiunge livelli di consenso molto alti, relegando le forze moderate del centrodestra a un ruolo marginale. Anche in Fvg, come nel resto del Paese e in Europa, soffia un vento di destra che ci preoccupa, ma che testimonia una chiara indicazione dell’elettorato, che rispettiamo. Oltre a questo fattore di dimensioni nazionali ed europee, ha pesato certamente la difficoltà del governare e di applicare in regione riforme e provvedimenti ambiziosi e necessari, ma difficili. Paghiamo, come accaduto negli ultimi quindici anni, la responsabilità del governo, che non attira consensi e clientele”.

 

“Per quanto attiene il risultato del Pd, il partito non arretra rispetto alle elezioni politiche e – sottolinea il segretario dem – si conferma seconda forza in Friuli Venezia Giulia. Restiamo perno centrale di una coalizione che guadagna qualche punto percentuale rispetto alle elezioni 4 marzo. Ora porteremo avanti un’opposizione ferma e forte, lavorando, come è tradizione del Pd, per il bene del Fvg e dei suoi cittadini, contrastando ogni tentativo della destra di chiudere la nostra regione o farla arretrare rispetto a quanto raggiunto in questi anni. Il presidente Fedriga, cui ho fatto i miei auguri di buon lavoro, avrà da parte nostra in Consiglio regionale un’opposizione corretta ma senza sconti”.

 

Secondo Spitaleri “il nostro candidato Sergio Bolzonello si è messo in gioco in una partita difficilissima senza risparmiarsi e con un’attenzione a proposte di governo serie. Non ha mai ceduto alla tentazione di offrire ricette facili e irrealizzabili, e ha lavorato con impegno e passione. A lui, e a tutti i nostri candidati, va il mio sincero grazie”.