Nasce la “Carta di Udine” per la ricerca italiana

“Oggi nasce la Carta di Udine: un “manifesto” della ricerca e dell’alta formazione elaborato dalla base, dagli addetti ai lavori di tutta Italia, che raccoglie le proposte per rafforzare e dare slancio al sistema della conoscenza, da presentare al Governo”. Lo ha annunciato oggi a Udine la senatrice e responsabile del settore formazione per il Pd, Francesca Puglisi, in apertura della seconda e ultima giornata di “Più valore al capitale umano. Università, ricerca e alta formazione motori di sviluppo”, organizzato a Palazzo Garzolini di Toppo Wassermann dal Pd nazionale, dal Pd Fvg e dal Gruppo Pd alla Camera dei Deputati. “E’ un’idea – ha aggiunto Puglisi, intervenuta assieme a Manuela Ghizzoni e Rosa Maria Di Giorgi, rispettivamente responsabili per il Pd nazionale dell’Università e della Ricerca – nata ieri dal confronto con la presidente Debora Serracchiani e con gli altri protagonisti di questa due giorni, utile a non disperdere e a valorizzare al massimo il lavoro svolto fino a notte inoltrata ieri e quello svolto oggi”.
Continua a leggere…

Festa Università: da Udine le proposte della ricerca al Governo

festa univ ud 1

“La conoscenza è una caratteristica genetica del Friuli Venezia Giulia: è luogo ideale per ospitare un grande evento sul futuro dell’università e della ricerca come questo”. Lo ha affermato oggi a Udine la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim, intervenendo durante l’evento “Più valore al capitale umano. Università, ricerca e alta formazione motori di sviluppo”, organizzato dal Pd nazionale, dal Pd del Fvg e dal Gruppo Pd alla Camera dei Deputati: due giorni di incontri, tavoli tematici e laboratori, a Palazzo Garzolini di Toppo Wassermann, cui ha partecipato anche il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini. “In Fvg – ha aggiunto Antonella Grim – abbiamo fatto molto in campo scientifico, anche grazie a politiche regionali lungimiranti. Dobbiamo continuare con questo percorso di valorizzazione, portando avanti anche un processo di integrazione tra le nostre straordinarie realtà accademiche e scientifiche”.
Continua a leggere…