L. Omnibus: dannosa per la salute, l’economia e l’ambiente

Dal taglio del punto nascita di Palmanova alla caccia col mirino laser, la legge Omnibus bis della giunta Fedriga, approvata dal centrodestra in Consiglio Regionale, e’ una collezione di provvedimenti assolutamente inutili o dannosi.

Fra le misure caratterizzanti c’è la possibilità di ingrandire fino al 70% capannoni, silos e altre strutture: una nuova deregolamentazione dopo quella che avevano messo nella prima Omnibus.

La chiamano sburocratizzazione, ma è davvero una schifezza per l’ambiente, un incentivo a nuove gettate di cemento.

Oltretutto questa legge toglie ogni potere ai Comuni, che non potranno aprir bocca sulle nuove costruzioni che si faranno nel loro territorio.

E tanti saluti alla sostenibilità e alla rigenerazione ambientale.

Sanità: no tagli al personale

Shaurli: Fvg deve poter assumere in sanità

“La nostra Regione deve poter assumere il personale sanitario di cui abbiamo estremo bisognosi. Occorre che la Giunta faccia tempestivamente chiarezza in merito alla norma che imporrebbe il taglio dell’1% della spesa del personale sanitario. La Giunta deve anche accertarsi definitivamente se è necessaria l’emanazione di una norma nazionale per evitare una riduzione di spesa che comporterebbe ingenti problemi al comparto sanitario e ai nostri cittadini”.

Lo ha chiesto un ordine del giorno, accolto dalla Giunta, a prima firma del segretario regionale del Pd Fvg Cristiano Shaurli, sostenuto dalle firme dei colleghi dem Sergio Bolzonello, Roberto Cosolini, Nicola Conficoni, Diego Moretti e Francesco Russo, e dai consiglieri Massimo Moretuzzo (Patto Aut.) e Simona Liguori (Cittadini). Il documento fa seguito all’approvazione del Dl Calabria, che nel corso del dibattito parlamentare  è stato modificato introducendo una disposizione che renderebbe inefficace nelle Province autonome e nelle Regioni a statuto speciale l’abrogazione del vincolo del taglio dell’1% sui costi del personale. 


Continua a leggere…

La Democrazia tiene in Turchia

Rojc: elezione Imamoglu buona notizia per tutti, anche Erdogan

“L’elezione di Imamoglu è una buona notizia per tutti, anche per lo stesso Erdogan. Oggi infatti abbiamo avuto la conferma che il sistema democratico in Turchia sta tenendo e questo è un fatto importantissimo“. Lo ha affermato la senatrice Tatjana Rojc (Pd) membro della commissione Difesa a Palazzo Madama, commentando l’elezione di Ekrem Imamoglu, candidato espressione dell’opposizione a Erdogan a sindaco di Istanbul.

Per Rojc “la Turchia è un Paese la cui vocazione geopolitica è garantire stabilità in un’area strategica e delicatissima, e il mantenimento di una vera dialettica democratica è garanzia di equilibrio e possibilità di relazioni internazionali più distese. Ora starà naturalmente a tutti i protagonisti delle forze politiche turche gestire il futuro”.

Palmanova: Fedriga smentito dai medici

Sanità: sindacati, nessun documento su rischi Palmanova

Il 18 giugno, con comunicato ufficiale dell’Agenzia di stampa della Regione, il presidente Massimiliano Fedriga ha dichiarato “i tecnici ci hanno spiegato che ormai era a rischio il livello di sicurezza sanitaria del punto nascita di Palmanova: abbiamo quindi deciso di riaprire il punto di nascita di Latisana”.

È falso, e i rappresentanti sindacali dei medici hanno sentito l’obbligo di ristabilire la verità. Un comunicato che merita di essere rilanciato, non per volontà di polemica strumentale, ma affinché sia chiaro in base a quali criteri Fedriga ha deciso di chiudere il punto nascita di Palmanova. Criteri che non hanno nulla a che vedere con la sicurezza di mamme e bambini.

(ANSA) – TRIESTE, 19 GIU – I rappresentati sindacali di Anaao Assomed e Aaroi Emacsi dissociano da quanto riportato sul sito della Giunta regionale” specificando che in merito alla decisione di chiudere il punto nascita di Palmanova e riaprire Latisana “non sono mai state rese dichiarazioni o inviata documentazione scritta in cui si afferma che: ‘presso il Punto nascita di Palmanova era a rischio il livello di sicurezza sanitaria’”.

La nota e’ firmata dal presidente regionale di Aaroi Fvg, Alberto Peratoner, in nome e per conto dei dirigenti medici dell’ospedale unico di Palmanova-Latisana dei reparti di Ginecologia e Ostetrica, Pediatria, Anestesia e Rianimazione della citta’ stellata.

Il personale precisa che “e’ stato ribadito piu’ volte che il punto nascita di Palmanova rispetta tutti i requisiti di sicurezza richiesti dall’accordo Stato-Regioni del 2010“. Per questo si “invita, chiunque ne sia in possesso, a pubblicare documenti che smentiscano quanto dichiarato con questo comunicato; un tanto al fine di verificare le fonti di tesi che si considerano denigratorie dell’impegno professionale del personale medico dell’ospedale citato, oltre che lesive dell’immagine dell’Azienda Sanitaria per la quale i suddetti Medici hanno sempre lavorato con impegno e passione“. (ANSA). YT7-FMS 19-GIU-19 20:41

Il link al servizio del Tgr Fvg:

https://www.rainews.it/tgr/fvg/video/2019/06/fvg-punto-nascita-palmanova-latisana-sindacati-medici-anaao-aaroi-9f3b57bb-1a55-4d93-b73e-c89126cb00ec.html

non si gioca sulla pelle delle persone con bugie o chiacchiere da bar o da Facebook”, commenta il segretario Pd Fvg Cristiano Shaurli.

Contro le quote rosa, la norma “Fontanini”

Serracchiani: Fedriga usa Statuto speciale per calpestare diritti. Pascolat: il Pd si oppone alla Lega e a logiche di parte

“Fedriga ha fatto una forzatura distorcendo l’uso degli spazi di autonomia di cui il Friuli Venezia Giulia gode in materia di Enti locali e gli stessi principi costituzionali che impongono la rimozione di tutti gli ostacoli che impediscono la piena partecipazione dei due generi alla vita delle istituzioni: l’ormai famigerato ‘emendamento Fontanini’ apre un varco alla discriminazione e si mette addirittura in conflitto con le indicazioni del Viminale che già nel 2016 si era espresso chiarendo che l’equilibrio di genere nelle Giunte comunali deve essere rispettato. Purtroppo oggi la Lega usa lo Statuto speciale per calpestare i diritti delle donne”. Lo afferma la deputata del Pd Debora Serracchiani, commentando l’emendamento, presentato dalla giunta Fedriga alla legge regionale Omnibus bis, con cui si permette di derogare agli obblighi della rappresentanza negli esecutivi comunali.

“C’è un grave problema di insensibilità ai diritti delle donne – aggiunge Serracchiani – che nella Lega scorre sotterraneo e che si manifesta non appena si presenta l’occasione. In questo caso, poi, abbiamo la saldatura tra maschilismo e interesse di parte. Le norme si piegano alle necessità di un sindaco compagno di partito”, conclude.

“Dopo l’emendamento punto nascita, c’è l’emendamento “Fontanini” . La normetta anti quote rosa che serve al sindaco di Udine per nominare l’undicesimo assessore della sua giunta comunale in deroga agli obblighi della rappresentanza di genere”. È il commento del segretario provinciale del Pd udinese Roberto Pascolat all’emendamento, presentato dalla giunta Fedriga alla legge Omnibus bis, con cui si permette di derogare agli obblighi della rappresentanza negli esecutivi comunali.

Il centrodestra mostra definitivamente il suo volto: l’arbitrio al posto dell’interesse generale, l’arroganza come stile di governo. Il merito, i diritti e le regole sono calpestati.

Ai cittadini assicuriamo che il Pd si opporrà duramente alla Lega e al decrepito modo di governare della destra, basato sulle logiche di parte

Le scelte della Lega sulla pelle di mamme e bambini

Shaurli: Fedriga chiude il punto nascita di Palmanova e giustifica con falsità

Fedriga finalmente prende in mano la sanità e lo fa imponendo esigenze e scelte della Lega sulla pelle di mamme e bambini. Sommando una caterva di falsità a giustificazione delle sue decisioni: i tecnici gli hanno detto che era a rischio il livello di sicurezza a Palmanova con quasi 800 parti all’anno? Quindi chiuderà anche Monfalcone? Ci spiegherà perché Latisana e come sarà più sicura, e che avrà numeri più importanti? Vorrei sperare che su questo abbia ragione.

L’unica cosa vera, concreta e tragica è che si chiude un punto nascita in una legge Omnibus che parla di funghi e filiere suine. Il coraggio di Fedriga è talmente straordinario che invece di farlo in Giunta lo fa fare al Consiglio Regionale, perché ha dei consiglieri regionali talmente “svegli” che si assumeranno al posto suo responsabilità di vite umane, eventuali danni erariali e ricorsi.

Da Riccardi solo fiumi di parole

Shaurli: guarda con sospetto i professionisti che non si inchinano

“Riccardi versa fiumi di parole per l’ennesima volta senza dire nulla. Dopo oltre un anno da assessore non si è capito, se esiste, il nuovo disegno della sanità regionale, non si è capito cosa intende fare e come”. Lo afferma il segretario regionale del Pd Fvg Cristiano Shaurli, in merito alle dichiarazioni dell’assessore regionale alla Salute Riccardo Riccardi, rese in due fitte pagine del Messaggero Veneto

“Che la sanità sia importante e le scelte siano difficili – continua il segretario dem – lo sappiamo tutti, che serva professionalità e qualità sulle patologie più gravi e che questo non si possa fare dappertutto lo sosteniamo da anni. Che le liste d’attesa sono ancora da tagliare e che la rete oncologica è ancora da fare, è cosa visibile a tutti. Non è una novità nemmeno che Riccardi guardi con sospetto, diciamo così, i professionisti che non s’inchinano al suo passaggio”.

“Restiamo in attesa dei prossimi passi di Riccardi e di Fedriga, auspicando non inutili soliloqui ma – precisa Shaurli – uno straccio di proposta concreta, un’assunzione di responsabilità per come viene o non viene impiegata la metà del bilancio regionale, e per come vengono date risposte ai bisogni di salute e e di qualità della vita dei cittadini del Friuli Venezia Giulia”.

Il Pd a Palmanova c’era

Shaurli: prima la salute di mamme e bambini.bambini. Santoro: sindaci valore del territorio

“La presenza del Pd a Palmanova è doverosa. Questa manifestazione è una pacifica protesta di cittadini preoccupati e arrabbiati per l’atteggiamento poco chiaro della Giunta regionale. Non è campanilismo, non è guerra fra territori: qui sono venute centinaia di persone comuni, ma anche sindaci e consiglieri regionali di tutte le forze politiche, a esprimere in modo assolutamente trasversale la loro preoccupazione per gli atteggiamenti della giunta Fedriga“. Lo afferma il segretario regionale del Pd Fvg Cristiano Shaurli, che oggi a Palmanova (Udine) ha partecipato a una manifestazione in difesa dell’ospedale e del punto nascita, dove sono state stimate presenti circa duemila persone, tra cui ventitré sindaci del territorio.

Il giorno dopo, sui giornali regionali


Continua a leggere…

Riccardi a Gemona attua riforma Pd

Serracchiani: dopo che per anni ha criticato…

“Non si può che guardare con soddisfazione agli annunci dell’assessore Riccardi, che a Gemona prosegue e attua quanto previsto dalla riforma della sanità approvata nel 2014. Infatti nel polo di Gemona è stata prevista dalla nostra riforma una serie di attività sanitarie specifiche per un’utenza non solo locale, in particolare abbiamo potenziato notevolmente l’attività di cardiologia raddoppiando l’offerta di visite cardiologiche e avviato la degenza di riabilitazione all’interno della struttura polifunzionale. E questi sono in sostanza gli stessi concetti espressi da Riccardi a sindaci e comitati”. Lo afferma la deputata Debora Serracchiani, commentando le parole dell’assessore regionale alla salute Riccardo Riccardi, il quale a Gemona (Udine) ha detto che la Giunta ha “voluto mettere in sicurezza il futuro del nosocomio individuando a Gemona un centro di riferimento riabilitativo”.


Continua a leggere…

Sanità: ok sicurezza mamme e bambini

Shaurli: ascoltare le competenze per migliorare i servizi. Trevisan: centrodestra non parte dalle ‘macerie’ strumentalmente denunciate

“E’ una buona notizia sapere dall’assessore Riccardi che le decisioni sui punti nascita non saranno prese in base a calcoli politici, ma che conterà ‘solo la sicurezza di mamme e bambini’. Questo criterio toglie dal tavolo elementi che per anni hanno inquinato il dibattito e il confronto sulla sanità regionale. Professionisti e operatori della sanità sono i primi a doversi pronunciare, senza essere strattonati da politici e campanili. Ascoltare le competenze è l’unico modo per migliorare i servizi ai cittadini”. Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, commentando le parole dell’assessore alla Salute Riccardo Riccardi, il quale ha annunciato che “la decisione sull’assetto dei punti nascita degli ospedali di Palmanova e Latisana sarà presa entro breve tempo” dando priorità alla “sicurezza di mamme e bambini”.

Questa Giunta regionale, se vuole migliorare la sanità della nostra regione ha già ampie indicazioni su dove agire, vedremo quando e come lo farà. Intanto – osserva ilresponsabile Sanità del Pd Fvg Roberto Trevisan   – il centrodestra parte da un livello decisamente buono, non certo dalle famose ‘macerie’ strumentalmente denunciate.


Continua a leggere…