Rafforzare ruolo Paritetica Stato-FVG

Shaurli: comprovata debolezza del presidente Fedriga

Dopo nove mesi di attesa e di nostre richieste si può finalmente cominciare a discutere sul mandato da assegnare alla Commissione paritetica: era ora”. Lo afferma il segretario regionale del Pd Fvg Cristiano Shaurli a proposito dell’audizione, di fronte alla I Commissione consiliare del Friuli Venezia Giulia, del presidente della Commissione paritetica e dei componenti di nomina regionale.

“Quella sul patto finanziario è solo una delle partite che la nostra Regione ha aperte con lo Stato. Infatti – ha precisato Shaurli – mentre altre Regioni sono già avanti con le trattative, il Friuli Venezia Giulia deve ancora decidere come posizionarsi nell’ambito del nuovo regionalismo differenziato. Per questo la Paritetica deve avere un ruolo rafforzato, anche a fronte di una ormai comprovata debolezza dell’interlocuzione del presidente Fedriga con Roma. La prossima finanziaria farà verità delle tabelline che ha portato in Consiglio”.

Per Shaurli “anche l’assetto dei nostri Enti locali è un elemento che non potrà essere disgiunto dal ragionamento complessivo Stato-Regione. Certo non può continuare a essere trattato dalla destra a forza di interviste”.

Antisemitismo: chi non condanna è connivente

L’attacco a Finkielkraut è una chiamata alle armi della fermezza

Serracchiani: certe ferite della storia e della civiltà sono inguaribili

“È spaventoso dover prendere atto che l’antisemitismo è ancora un cancro mortale che artiglia l’Europa. L’attacco pubblico a Finkielkraut è più che un allarme, è una vera chiamata alle armi della fermezza, e chi non condanna è connivente”. Lo ha affermato la deputata del Pd Debora Serracchiani, partecipando oggi a Trieste all’inaugurazione della mostra ”La razza nemica. La propaganda antisemita nazista e fascista”, allestita alla Risiera di San Sabba dalla Fondazione Museo della Shoah di Roma.”È stata la giornata tristemente giusta per inaugurare questa mostra perché  – ha detto Serracchiani – certe ferite della storia e della civiltà sono inguaribili, e l’antisemitismo è una delle piaghe peggiori. E anche perché pare che molti non abbiano imparato nulla e che troppi siano indifferenti. Siamo ancora in tempo per fermare tutto questo ma il tempo per farlo non e molto”, – ha concluso.


Sicurezza: Lega governa e si assuma fallimenti

Shaurli: mettere forze dell’ordine in condizione di fare lavoro


“Fedriga e Roberti continuano la propaganda sulla sicurezza ma si dimenticano che ora governano e tocca a loro: non ci sono più i buonisti da additare come colpevoli e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Se Udine ora chiede l’Esercito la Lega può cominciare ad autoaccusarsi“. Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, commentando la richiesta dell’assessore regionale alla Sicurezza Pierpaolo Roberti di far intervenire l’Esercito a Udine in funzione di vigilanza a caserme dismesse e obiettivi sensibili.


Continua a leggere…

Europee: andare alla riscossa, oltre Pd

Shaurli: siamo a un bivio, dobbiamo essere radicali e chiari

Shaurli e De Monte a Codroipo: “Per un’Europa utile, giusta e solidale”


“Siamo a un bivio: un’Europa più forte e diversa o un’Europa tollerata e progressivamente soffocata da interesi nazionali. Non possiamo essere tiepidi, dobbiamo essere radicali ‎e chiari”. Lo ha detto il segretario regionale del Pd Fvg Cristiano Shaurli oggi a Codroipo, nel corso dell’apertura della campagna elettorale del partito per le europee, con l’europarlamentare Isabella De Monte.”Dobbiamo partire da qui”, ha spiegato Shaurli, da una regione “le cui possibilità di sviluppo sono prima di tutto europee”, indicando le infrastrutture‎, la portualità, i centri di ricerca, la vocazione all’export, delle imprese, la macroregione come “ciò che è in gioco nei prossimi mesi”.


Continua a leggere…

Nel centrodestra confusione totale su Enti Locali

Shaurli: Zanin a gamba tesa da uomo di partito

Colpisce l’ennesima forzatura del presidente del Consiglio regionale, che rinuncia al suo ruolo di garante di tutti ed entra a gamba tesa, da uomo di partito, nelle ipotesi della sua stessa maggioranza. Se adesso le cose vanno così, ci chiediamo cosa accadrà con le esternazioni extra-istituzionali una volta che avrà nominato il nuovo portavoce personale ‘regalatogli’ a 100mila euro all’anno”.

Lo afferma il segretario del Pd Fvg Cristiano Shaurli, commentando l’ipotesi di riordino territoriale del Friuli Venezia Giulia, avanzata dal presidente del Consiglio regionale Mauro Zanin, che prevede la costituzione di un unico Ente che aggreghi Udine, Pordenone e Gorizia.


Continua a leggere…

Via della Seta: è da governare a favore Fvg

Convegno Limes ”Le vie della seta e del ferro. Scenari per Trieste e l’ Europa”

“La Via della Seta è una grande chance per Trieste e per il Friuli Venezia Giulia, ma va governata e vanno stabiliti chiari indirizzi al peso che si vuole assegnare agli investimenti cinesi. Il ruolo dello Stato italiano in questa partita è essenziale e auspichiamo che siano prese scelte chiare e coerenti di politica estera nell’interesse nazionale e a beneficio del nostro territorio”. Lo ha affermato Marcello Guaiana, responsabile Infrastrutture e Ricerca della segreteria regionale Pd Fvg, oggi a Trieste a margine del convegno Limes ”Le vie della seta e del ferro. Scenari per Trieste e l’ Europa”.


Continua a leggere…

Free zone Trieste grande chance per economia

Serracchiani: attrarre capitali e investitori qualificati

Debora Serracchiani con (da destra) Zeno D’Agostino e Mario Sommariva, presidente e segretario generale dell’Autorità di sistema portuale dell’Adriatico orientale

 
E’ un evento storico in sé l’inaugurazione ufficiale della prima Free zone retroportuale del porto di Trieste, ma è soprattutto l’apertura di una grande chance per il futuro economico di Trieste e di tutte le aree cui potrà mettersi a servizio. Sono orgogliosa di aver lavorato per questo obiettivo con altre istituzioni e soggetti privati animati da buona volontà e visione strategica”. Lo afferma la deputata Debora Serracchiani (Pd), ex presidente del Friuli Venezia Giulia, in occasione dell’inaugurazione di “FreeEste”, …


Continua a leggere…

Il patto finanziario Stato-Fvg non c’è

Shaurli: da Fedriga solo un foglietto di carta

“Il dato di fatto è che il Patto con lo Stato non c’è. Fedriga ha fatto lo show ed ha presentato al Consiglio regionale una tabellina di numeri traballanti. A novembre era tutto fatto ora arriviamo ultimi dopo tutte le Regioni speciali ed anche quelle ordinarie che hanno trattative avanzate con lo Stato per ottenere più autonomia, più risorse e più competenze“. Così il segretario regionale del Pd Fvg Cristiano Shaurli, intervenendo oggi a Trieste in Consiglio regionale, nel dibattito sulle comunicazioni del presidente Fvg Massimiliano Fedriga sulle trattative per la stipula del nuovo Patto finanziario della Regione con lo Stato.


Continua a leggere…

Shaurli: rapporti Stato-Fvg a zero

Altre Regioni ordinarie sono più avanti

«Mentre altre Regioni del nord in queste ore trattano e reclamano con forza competenze e risorse, il Fvg è ancora fermo e si fa superare nell’esercizio dell’autonomia. Zaia ha già lanciato un ultimatum al Governo, Fedriga invece chiede ancora tempo». A dirlo è il segretario regionale del Pd Fvg, Cristiano Shaurli, oggi a Trieste nel corso di una conferenza stampa sui rapporti tra Stato e Regione Fvg, alla quale ha preso parte anche il consigliere regionale del Pd, Franco Iacop. 


Continua a leggere…

CasaPound mette manifesti fascisti su scuola slovena a Gorizia

Serracchiani-Rojc: fermiamo un’onda nera prima che sia troppo tardi

Le istituzioni condannino subito i gesti provocatori e di marca schiettamente fascista compiuti contro le scuole slovene di Gorizia dal gruppo giovanile di Casa Pound. Fermiamo un’onda nera prima che sia troppo tardi”. Così le parlamentari del Pd Tatjana Rojc e Debora Serracchiani, che stigmatizzano l’affissione, presumibilmente nella notte, sul muro del centro scolastico sloveno che ospita due poli scolastici superiori, in via Puccini a Gorizia, di manifesti del ‘Blocco studentesco’, il ramo giovanile di Casa Pound, che raccoglie studenti delle scuole superiori e universitari. Le immagini sono di schietto stampo neofascista e recano i motti “Devoti alla Vittoria!” e “Tamburo dell’Avanguardia”.


Continua a leggere…