Amianto: serve impegno per nuovi fondi per lavoratori e famiglie

 

“Condividiamo l’impegno del sindacato in tema di fondi per gli esposti amianto e la richiesta di nuove risorse. Per questo invito i nostri parlamentari a fare il massimo sforzo possibile per inserire un emendamento nella legge di Stabilità che vada in questa direzione”. Lo affermano Antonella Grim, segretaria regionale del Pd Fvg, Giancarlo Ressani e Silvia Caruso, segretari rispettivamente del Pd di Trieste e del Pd di Gorizia, rilanciando la richiesta avanzata dalla Cgil di Trieste a tutti i parlamentari del Fvg.

 

Secondo gli esponenti democratici “le nostre terre, Trieste e Gorizia in particolare, hanno pagato e pagano un duro prezzo su questo fronte. Contiamo purtroppo un numero di vittime e malattie correlate all’asbesto molto alto. Dal sindacato è arrivata la proposta di prevedere riconoscimenti  previdenziali per gli esposti amianto, in particolare una maggiorazione contributiva del 50 per cento in presenza di un periodo di esposizione all’amianto maggiore di dieci anni. Si tratta di una proposta ragionevole – continuano –sulla quale sono fiduciosa che si possa ragionare in modo corale a livello parlamentare, per raggiungere l’obiettivo”.

 

“Non è nostra intenzione vendere false promesse a persone e famiglie che hanno già sofferto tanto – concludono -. Sarà quindi indispensabile verificare prima se vi sia o meno la sostenibilità economica per realizzare tale proposta, ma credo debba essere un obiettivo da raggiungere”.