8 Gennaio 2020

Sàfilo: salvare l’attività produttiva in Fvg

i lavoratori Safilo in presidio a Martignacco (foto CGIL fvg)

“Tutti gli strumenti territoriali e istituzionali per sostenere e salvare la continuazione dell’attività industriale di Sàfilo in Fvg devono essere messi sul tavolo ai prossimi incontri, incluso quello previsto al Mise. Ciò deve andare in parallelo con la ricerca di un soggetto disponibile a subentrare alla Sàfilo nella produzione a Martignacco: una ricerca che non può essere lasciata solo all’avvio cui si è affidata la società. E non possiamo già rassegnarci a pensare agli ammortizzatori sociali, pur importanti, come unica soluzione”.

Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, commentando l’apertura della trattativa fra le organizzazioni sindacali e i vertici di Sàfilo, dopo l’annuncio dell’azienda di una ristrutturazione con 700 esuberi, lo scorso 10 dicembre.

“I 250 lavoratori di Martignacco – aggiunge il segretario dem – devono sapere che si sta facendo tutto il possibile e anche di più per evitare il dramma della chiusura.

Il Pd è pronto a sostenere tutte le iniziative che vadano in questa direzione, ha già mobilitato i suoi parlamentari e chiede alla Giunta Fedriga il massimo impegno e fermezza.

Dal ministro Patuanelli ci aspettiamo un più puntuale coinvolgimento e – conclude – un’attività più propositiva”.

In primo piano