Coop e CoopCa: Grim, no a lezioni di legalità dalla Lega

“La Lega si risparmi lezioni di legalità e buon governo. Ci sono occasioni in cui anche i politici più spregiudicati dovrebbero conservare un minimo senso del pudore”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Antonella Grim, replicando alle accuse del leghista Fedriga, “strumentali e di pessimo gusto anche nei toni”.

“Il partito di Fedriga – continua Grim – ha avuto ruoli di peso in più Governi nazionali e anche nella nostra Regione, quindi egli sa benissimo quali sono le norme di legge e i poteri di controllo delle Istituzioni. E allo stesso modo sa che la Giunta regionale di centrosinistra sta lavorando per salvare situazioni difficilissime per lavoratori e risparmiatori, mentre lui e i suoi volteggiano come avvoltoi sulla Regione”.

Secondo Grim “è ovvio che Fedriga sia costretto ad adottare lo “stile Salvini”, ma buon senso consiglierebbe alla Lega di astenersi dal dare lezioni di moralità, legalità e sana amministrazione: guardino alla loro storia ed evitino gli slogan da felpa”.

“Invece di dispensare ricette facilone – continua – lavorino sul serio a qualche proposta, ma che siano realistiche, non fantasiose sparate tipo quelle su euro e immigrazione”.

Secondo Grim “il Carroccio ha avuto ruoli di peso in Governi che non hanno brillato in tema di legalità e lotta alla corruzione. Questo Governo invece sta facendo molto in materia, a partire dalla nomina del commissario Cantone fino al ddl corruzione con l’innalzamento delle pene per mafia, corruzione, ifalso in bilancio. Quindi – conclude – per cortesia, parliamo di cose reali”.

 

Trieste, 8 aprile 2015

Comunicato stampa

Ufficio stampa Pd Fvg