Giorno del Ricordo: Grim, memoria sia patrimonio di tutti

“L’impegno per non dimenticare gli odi etnici e i drammi che hanno afflitto le nostre terre non è mai abbastanza. La tragedia delle foibe e dell’esodo istriano, fiumano e dalmata rimane un capitolo doloroso della nostra storia che, ancora oggi, necessita di una lettura più onesta e consapevole”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Antonella Grim alla vigilia delle celebrazioni del Giorno del Ricordo.

 

Secondo Grim “la cerimonia alla Foiba di Basovizza è un momento prezioso per la conservazione e la valorizzazione della memoria. Una memoria che deve diventare patrimonio e consapevolezza di tutti, perché frutto di un dato storico inequivocabile, e sulla quale auspico che nessuno si senta più legittimato a rivendicare la preminenza della propria storia. Ciò non significa necessariamente arrivare a una memoria condivisa, ma consapevole, nel rispetto del dolore e delle perdite delle persone, e lo dico da figlia e nipote di esuli”.