Lavoro: Grim, assumiamoci responsabilità del cambiamento fino in fondo

“In Direzione nazionale ci siamo assunti, non senza rischi, la responsabilità di leggere la realtà con occhi nuovi, a partire da un tema difficile come il lavoro. Ora mi auguro che tutti, all’interno del nostro partito, continuino ad assumersi questa responsabilità, portandola avanti fino in fondo”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim, che ieri in Direzione nazionale ha votato a favore dell’ordine del giorno relativo alla proposta di riforma del mercato del lavoro del Governo, sottolinenado che “chi è a diretto contatto con le persone sui territori e negli enti locali viene continuamente messo di fronte alle disuguaglianze ed è chiamato a rispondervi con strumenti concreti e aderenti alla realtà di oggi. Strumenti che adesso, finalmente, avremo”.

Secondo Grim “la riforma del lavoro elaborata dal Governo e approvata ieri dalla Direzione nazionale del Pd risponde alla necessità di restituire equità ai lavoratori italiani, tutti. E’ un provvedimento sano, al passo con i tempi, che introduce tutele e garanzie per milioni di persone che oggi non le hanno, avendo come obiettivo la creazione di una rete più estesa di ammortizzatori sociali rivolta in particolare ai precari, e – continua Grim – riducendo le forme contrattuali per favorire la centralità del contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti”.

“Si tratta di un provvedimento di legge delega ambizioso – commenta Grim – che contiene un disegno di welfare universalistico e che vuole riportare alla responsabilità dello Stato la tutela di quei lavoratori che oggi perdono il posto di lavoro”.

Trieste, 30 settembre 2014

Comunicato stampa

Ufficio stampa Pd Fvg