Riforme: centrosinistra in Fvg regge sui fatti, non su demagogia

“La maggioranza di centrosinistra sta portando avanti un lavoro serio, con grande attenzione alle persone, evitando sempre di cedere davanti a promesse e facile demagogia, come fanno altri: il centrosinistra in Fvg regge sui fatti e credo vi siano i presupposti per continuare su questa strada, coniugando il coraggio delle riforme e la tutela delle fasce più fragili e le nuove forme di povertà”. Lo afferma la segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim rispondendo al coordinatore regionale di Sel Marco Duriavig, che ha criticato la scelta dei consiglieri di maggioranza di ritenere non ammissibile il referendum sulla riforma sanitaria.

Secondo Grim “dietro a questa proposta di referendum c’era molta strumentalizzazione e opportunismo politico. Io sono convinta che, in questo specifico caso, il Consiglio reginale abbia fatto una scelta di responsabilità, decidendo con coraggio di resistere alla tentazione delle scorciatoie. Rincorrere le sirene del populismo, del “tutto e subito”, come fanno i cosiddetti movimenti antisistema – continua Grim – non è la strada che abbiamo seguito in questi tre anni, e non credo possiamo né vogliamo iniziare a seguirla da ora in poi. Il percorso delle riforme è complesso e richiede tempi lunghi.”.

“Per questo invito tutto il centrosinistra – evidenzia Grim – ad analizzare con serenità la strada percorsa insieme nel governo regionale, certamente costruendo ulteriori spazi per il confronto e la partecipazione. Sono certa – conclude – che l’applicazione progressiva delle riforme darà, nel tempo necessario, quei benefici per i quali sono state realizzate, per il bene della comunità e dei territori”.