Unioni civili: Grim, da Dipiazza tentativo maldestro di salvare la faccia e la maggioranza

“Mettere a disposizione sala Bazlen a Palazzo Gopcevich è un tentativo maldestro del sindaco Dipiazza di salvare la faccia e non spaccare la sua maggioranza”. Lo afferma Antonella Grim, consigliere comunale del Pd a Trieste e segretaria regionale del partito, commentando la decisione della giunta di centrodestra di concedere sala Bazlen per la celebrazione delle unioni civili.

Secondo Grim “il sindaco Dipiazza la smetta di arrampicarsi sugli specchi: ammetta che ha sbagliato, rispetti la legge e, soprattutto, i nostri concittadini. Capisco la sua necessità di soddisfare sia le anime liberali della sua maggioranza che le frange leghiste, ma – continua – in ballo ci sono le vite, gli affetti e il futuro delle persone: su questo il Comune dovrebbe essere al servizio dei cittadini e rispettoso delle norme, mettendo da parte le battaglie politiche e ideologiche”.